Approfondimenti

L’arrampicata sportiva e i bambini

maestro-di-sci-terminillo

Attività completa, economica e con trend in crescita

(Tempo di lettura: 3’)

Archiviata questa eccezionale primavera piovosa, mi piace iniziare subito a godere delle splendide giornate calde e pensare alle tante attività da proporre ai bambini in montagna. L’arrampicata sportiva é una di queste ed insegnarla ai più piccoli (da parte di istruttori specializzati) é facile e divertente trattandosi di un gesto innato fin da quando iniziano a scavalcare le sbarre del lettino per poi salire sui muretti e sugli alberi. Arrampicare significa stare in mezzo alla natura, scherzare con gli amici, confrontarsi con gli altri e con i propri limiti, tutte cose in grado di temprare i ragazzi che stanno formando il proprio carattere. Si entra, infatti, in contatto con la propria interiorità, perché richiede concentrazione e tenacia; con il proprio corpo, imparando a conoscerlo e gestirlo dalla testa fino all’ultimo dito per mantenere l’equilibrio e trovare la forza necessaria per salire e sorreggersi; in contatto con la materia, la parete, sia essa artificiale (in palestra) o naturale (su roccia) che bisogna saper esplorare e conquistare una presa dopo l’altra; in contatto con gli altri ragazzi con i quali possono instaurarsi sani momenti di competizione e di solidarietà aiutando, ad esempio, i più piccoli nelle loro imprese.

L’arrampicata è, dunque, uno sport completo sia a livello fisico (sviluppo della capacità di equilibrio, della duttilità dei legamenti, dell’armonia dei movimenti, della forza muscolare complessiva) che mentale (migliora la concentrazione, la capacità di individuare un obiettivo, l’organizzazione del pensiero e dell’azione rinforzando l’autostima).

È, tra l’altro, uno sport economico”, senza necessità di attrezzature particolari, fatta eccezione per le scarpette da arrampicata che, almeno all’inizio, possono essere tranquillamente noleggiate.

Lo reputo, pertanto, complementare all’attività sulla neve e lo propongo, in varie soluzioni, a tutte le famiglie che ho la fortuna di frequentare.

Nella versione indoor ho proposto, ai miei ragazzi dello Sci Club Rieti, un pomeriggio presso la palestra Infinity Wellness che dispone di una struttura nuovissima e di personale molto preparato. I bambini sono rimasti entusiasti di questa attività e, come previsto, non hanno aspettato molto per istaurare sfide tra loro o cercando, ad ogni salita, di raggiungere un punto più alto del boulder o la linea con maggiori difficoltà grazie all’assistenza di climber di altissimo livello e istruttori professionali e attenti.

Un ottimo allenamento “al coperto” in attesa di poter godere delle arrampicate all’aperto.

Alessandro MicheliCOACH 25

Pubblicato da

Rietintasca

Lascia un commento