Approfondimenti

Musica online

Qual è il miglior servizio di musica online?

(tempo di lettura 2′)
Oggi cerchiamo di capire quali sono i migliori servizi che rispondono alle nostre esigenze, anche economiche, per ascoltare musica online. Lo streaming di musica è sicuramente una realtà concreta ormai da molti anni e ha pressoché soppiantato l’acquisto di musica con relativo download di files musicali, che risultava comodo in periodi in cui le connessioni ad Internet in mobilità erano un tabù ma che oggi sono il principale metodo di fruizione del web.
I servizi di streaming musicali più famosi si contano sulle dita di una mano e riescono più o meno a coprire tutte le nostre esigenze, con piccole differenze che andiamo a vedere in questa breve rubrica.
Spotify è il più famoso e utilizzato al mondo. È disponibile per le maggiori piattaforme, ha un catalogo eccellente e prevede una modalità gratuita con pubblicità. È sicuramente la prima opzione per sentire musica dal nostro computer, ma è bene sottolineare che la versione gratuita non consente la scelta del brano sui dispositivi mobili ma solo un genere musicale o una playlist precedentemente realizzata.
Il secondo servizio è Apple Music, diffuso soprattutto tra i possessori di iPhone. L’integrazione con iOS è il punto di forza principale e probabilmente non esiste una piattaforma migliore di questa se si è fedelissimi clienti del mondo Apple. Esiste anche per Android e Windows ma l’esperienza è francamente peggiore al punto, forse, da non valerne la pena.
Anche Google è un protagonista del mercato musicale con il suo servizio Play Music. Catalogo e caratteristiche del servizio sono del tutto paragonabili a quelli citati precedentemente, con in più una funzione molto apprezzabile. Se abbiamo già una nostra collezione di files MP3 sul disco del nostro computer, possiamo decidere di caricarla interamente sul cloud di Play Music così da accedere a questi files con la stessa app, con la differenza che non dovremo abbonarci, e quindi pagare nulla, per ascoltare i brani. Molto conveniente!
Concludiamo con Deezer, una piattaforma non troppo conosciuta ma senza un vero motivo se non quello del marketing. Io l’ho personalmente provata per diversi mesi senza avere il minimo problema né sul fronte delle funzionalità né su quello del catalogo musicale. Esiste una app ufficiale per Android, per iOS, per Windows e per macOS, e ho trovato l’interfaccia estremamente più pulita ed efficace degli altri servizi concorrenti.
I prezzi mensili variano per ogni piattaforma ma all’incirca siamo sui 9 euro per ognuna di esse. Non mancano fortunatamente le promozioni, come ad esempio quella di Spotify che offre 3 mesi di servizio premium al costo di un singolo mese. Conviene sicuramente approfittarne se non l’abbiamo già fatto. Non mi rimane che augurarvi buon ascolto!
Marco SgnaolinProgrammatore

Pubblicato da

Rietintasca

Lascia un commento